domenica, Dicembre 4, 2022
HomeCronacaPolizia, la nota: Misure di prevenzione personali nei confronti di due autori...

Polizia, la nota: Misure di prevenzione personali nei confronti di due autori di aggressione, nella “movida” di Casalbordino

- Advertisement -

Polizia, nuovo comunicato online sul sito nella sezione Questura di Chieti:

I fatti risalgono all’estate  scorsa, quando due  persone,  hanno partecipato ad una violenta aggressione nei pressi  di un esercizio commerciale di Casalbordino – recita il testo pubblicato online.          Sul posto sono prontamente  intervenuti i Carabinieri della stazione di Casalbordino (CH) e con non poche difficoltà, stante lo stato di agitazione dei soggetti, hanno interrotto l’azione delittuosa, procedendo nei confronti degli autori  per i reati commessi – aggiunge la nota pubblicata.          Il Questore di Chieti, dr Francesco De Cicco, per il grave episodio verificatosi, a seguito dell’iter amministrativo avviato dalla Divisione Polizia Anticrimine per l’applicazione delle misure di prevenzione personali,  ha  emesso nei confronti di un trentottenne  un  con divieto di fare ritorno per anni 3 nel comune di Casalbordino e nei confronti di un trentaquattrenne  un provvedimento di “divieto di accesso negli esercizi pubblici e nei locali di pubblico intrattenimento” ubicati in tutta la provincia di Chieti, per anni due oltre che di divieto di stazionamento nelle immediate vicinanze dei citati locali – precisa il comunicato.           I provvedimenti emessi hanno una precisa finalità preventiva, mirando a limitare la libertà di movimento dei destinatari al fine di infrenare la loro pericolosità sociale – recita la nota online sul portale web ufficiale.           La violazione al “divieto di accesso negli esercizi pubblici e nei locali di pubblico intrattenimento” , è punita con la reclusione da sei mesi a due anni e con la multa da 8.000 a 20.000 euro, mentre la violazione al “foglio di via obbligatorio” è punita  con l’arresto da uno a sei mesi – precisa la nota online.           Massima è l’attenzione rivolta al fenomeno della c.d. “movida violenta” e continui sono i servizi disposti dal Questore in ambito provinciale che vedono la partecipazione del personale della Polizia di Stato, dei militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza – si legge sul sito web ufficiale.

Lo riporta una nota diffusa, nelle ultime ore, dal servizio stampa della Polizia di Stato in merito alle notizie del giorno diffuse dalla Questura di Chieti. I dettagli della nota, della quale viene qui riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 10, anche mediante il sito internet della Polizia di Stato, sezione Questura di Chieti, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: questure.poliziadistato.it

LEGGI ANCHE
- Advertisment -

Ultime