sabato, Febbraio 24, 2024
HomeAttualitàChieti, Scuola e mense, l’Amministrazione riceve i manifestanti

Chieti, Scuola e mense, l’Amministrazione riceve i manifestanti

Comune di Chieti, nuovo comunicato diramato attraverso il sito web istituzionale:

Chieti, 14 novembre 2023 – Nella mattinata di oggi una delegazione dei manifestanti è stata ricevuta dall’Amministrazione – recita la nota online sul portale web ufficiale. A rispondere ai quesiti sollevati dalle mamme che si sono ritrovate sotto il Comune, c’erano il sindaco Diego Ferrara, gli assessori Teresa Giammarino, Manuel Pantalone e Chiara Zappalorto, la dirigente Angela Falcone e la responsabile dei lavori pubblici Ivonne Elia – si apprende dal portale web ufficiale. Erano presenti anche i consiglieri che hanno seguito per l’Amministrazione le problematiche relative alla mensa e all’edilizia scolastica – viene evidenziato sul sito web.   “Abbiamo voluto ribadire che il Comune ha fatto davvero di tutto per risolvere i diversi problemi che riguardano il servizio della mensa scolastica – così il sindaco Diego Ferrara e gli assessori – . Realizzata l’impossibilità di portare avanti il servizio mensa a causa del dissesto e della mancanza delle risorse venute meno con i pronunciamenti sull’appalto, non abbiamo più avuto la disponibilità delle relative somme in bilancio – aggiunge testualmente l’articolo online. Un problema, questo, sostanziale, che cioè non dipende affatto dalla volontà di questa Amministrazione, che mai avrebbe fatto mancare il servizio, ma dalle condizioni complesse e delicate in cui si trova l’Ente a causa del dissesto e dei debiti ereditati – Però, in più di un’occasione e tavolo con le dirigenti, i nostri tecnici, l’Ufficio scolastico provinciale e regionale, i rappresentanti dei genitori, ci siamo fatti promotori del dialogo perché si arrivasse a una soluzione possibile, qual è quella che in diversi altri Comuni d’Italia, soprattutto al nord è prassi da anni e che è praticata e funziona anche a Città Sant’Angelo, con un fornitore che dialoga con i genitori, la scuola che agevola la fornitura e il Comune in una posizione di supervisione, non potendo assicurare il servizio – Ci chiediamo perché non possa funzionare anche nel nostro capoluogo e perché nel dialogo per noi importante e prezioso con le istituzioni scolastiche, non sia possibile avere un riscontro alle alternative, considerate le enormi e, talune, difficilmente superabili, difficoltà dell’Ente – si apprende dalla nota stampa. Per la riparazione del tetto nella scuola di Sant’Anna, si agirà recependo attraverso la sponsorizzazione la cifra necessaria, circa 3.000 euro, cosa che sarà possibile con una variazione di bilancio che istituirà il capitolo perché si possa agire e che avverrà appena approvato in Consiglio il Bilancio stabilmente riequilibrato, a – La via più veloce sarebbe stata quella di una convenzione fra la scuola e il soggetto sponsor, con la supervisione del Comune, ma è risultata impraticabile di certo non a causa del Comune, che non avrebbe comunque potuto avere un ruolo diretto”.

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal Comune teatino e online sul portale istituzionale dell’Ente. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, riportato integralmente, e’ stata divulgata, alle ore 16, anche mediante il sito internet del Comune di Chieti, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: comune.chieti.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime