venerdì, Giugno 21, 2024
HomeAttualitàChieti, Violenza di genere. Il presidente Febo aderisce alla mobilitazione dei Consigli...

Chieti, Violenza di genere. Il presidente Febo aderisce alla mobilitazione dei Consigli comunali d’Italia “Basta violenza, ora agire”

Comune di Chieti, ultime dal sito web istituzionale:

Chieti, 20 novembre 2023 – C’è anche il presidente del Consiglio di Chieti, Luigi Febo, fra i firmatari del documento che chiede ai rappresentanti di Governo e Parlamento di agire per contrastare la violenza di genere, redatto dall’Assemblea nazionale dei presidenti dei Consigli comunali delle principali città italiane – si apprende dalla nota stampa.   “Ogni comunità diventi luogo sicuro e solidale per le donne, questo il nostro unanime e accorato appello – sottolinea Luigi Febo – , doveroso dopo la morte di Giulia Cecchettini, necessario dopo le 103 vittime di femminicidi che da gennaio a oggi abbiamo avuto in Italia –   È arrivato il momento che le istituzioni non si limitino a condannare, ma mettano in campo iniziative concrete a tutela delle donne e a favore di un’educazione di genere, capace di coinvolgere fattivamente scuole e università e anche le famiglie, che sono il luogo dove nella maggior parte dei casi il fenomeno cresce e si manifesta – viene evidenziato sul sito web. Il difficile addio alla studentessa e la tristissima storia della sua fine, solo l’ultima in ordine di tempo, devono essere la goccia che farà traboccare il vaso – recita il testo pubblicato online. A pochi giorni dalla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, questo deve essere un fine condiviso e trasversale: Chieti c’è e ci sarà. Il nostro Consiglio comunale accoglierà le istanze che andranno in questa direzione, dobbiamo lavorare insieme per creare una comunità che promuova il rispetto reciproco, l’uguaglianza e la solidarietà. Una comunione di intenti che sarà ufficializzata anche alla prima seduta di Consiglio che avremo nei prossimi giorni, con la lettura del messaggio condiviso e che sarà la premessa per costruire, insieme, iniziative concrete ed efficaci per agire su questo tema – si apprende dal portale web ufficiale. Oltre il Governo è indispensabile coinvolgere la Regione, agevolando una legge per l’educazione e la formazione e il Comune, attraverso tutti gli strumenti capaci di recepire e fare arrivare alle famiglie e a i soggetti a rischio, la conoscenza della rete che è già operativa e gli interlocutori attivi quotidianamente sul fronte della tutela, nonché gli enti preposti a intervenire caso per caso”.   L’appello è firmato dai presidenti dei consigli comunali di: Aosta – Luca Tonino, Alessandria – Giovanni Barosini, Bologna – Maria Caterina Manca, Cagliari – Edoardo Tocco, Campobasso – Antonio Guglielmi, Catanzaro – Gianmichele Bosco, Chieti – Luigi Febo, Firenze – Luca Milani, Genova – Carmelo Cassibba, Grosseto – Fausto Tubanti, La Spezia – Salvatore Piscopo, Milano – Elena Buscemi, Napoli – Vincenza Amato, Palermo – Giulio Tantillo, Parma – Michele Alinovi, Perugia – Nilo Arcudi, Piacenza – Paola Gazzolo, Ragusa – Fabrizio Ilardo, Roma – Svetlana Celli, Sassari – Maurilio Murru, Torino – Maria Grazia Grippo, Trani – Giacomo Marinaro, Trento – Paolo Piccoli, Trieste – Francesco Di Paola Panteca, Venezia – Ermelinda Damiano – aggiunge testualmente l’articolo online.

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo del Comune di Chieti. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, riportato integralmente, e’ stata divulgata, alle ore 15, anche mediante il sito internet del Comune di Chieti, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: comune.chieti.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime