martedì, Luglio 23, 2024
HomePoliticaConsiglio Regionale, la nota. Mariani sulla situazione dei Pronto soccorso

Consiglio Regionale, la nota. Mariani sulla situazione dei Pronto soccorso

Consiglio Regionale d’Abruzzo, nuova nota diramata in giornata dall’Ufficio Stampa dell’Emiciclo:

– “In Abruzzo P.S. ormai è sempre di più l’acronimo di “Parcheggio Sanitario” più che di Pronto Soccorso” è quanto dichiara il consigliere regionale di Abruzzo in Comune Sandro Mariani diffondendo la foto di un pronto soccorso della Regione Abruzzo “ricevuta nella giornata di ieri, venerdi 18 agosto, da un paziente in attesa presso un pronto soccorso della Provincia di Teramo – recita il testo pubblicato online. Mentre nostre strutture sono al collasso per carenza di personale medico e infermieristico per Marsilio, la Verì e gli scaduti Direttori Generali tutto va bene anzi, tutto va meglio di prima! Se non fosse per il personale medico e non, che ringrazio per lo spirito di dedizione e sacrificio con il quale affrontano quotidianamente il loro lavoro, la situazione sarebbe ancora peggiore”. Mariani continua: “A seguito di questa foto ricevuta ho voluto controllare i siti delle varie ASL abruzzesi per verificare la situazione in tempo reale così come dichiarata dalle stesse aziende – si apprende dalla nota stampa. Al Pronto Soccorso di Pescara alle 18 di ieri vi erano 15 pazienti in codice giallo con un’attesa media di 3 ore e 7 minuti e 9 in codice verde con attesa media di 3 ore e 16 minuti – aggiunge la nota pubblicata. Al PS di Chieti 4 pazienti in attesa in codice giallo senza tempo di attesa dichiarato e 7 in codice verde con 2 ore e 46 minuti di attesa media, stesso tempo medio del PS di Lanciano – aggiunge testualmente l’articolo online. Al PS di Teramo, senza codici gialli in attesa, i pazienti in codice verde avevano circa 2 ore di attesa media mentre ad Atri e Sant’Omero l’attesa media per i pazienti in codice verde arrivava fino a 5 ore e mezza – viene evidenziato sul sito web. Su Giulianova, invece, non vi erano dati disponibili – aggiunge la nota pubblicata. Una situazione complessa dove a rimetterci sono in primis i pazienti ma anche tutto il personale che lavora sotto organico e in condizioni precarie”. Mariani ricorda come “le linee di indirizzo ministeriali sulla gestione dei pronto soccorso prevedono che l’accesso alle cure dopo il triage debba avvenire entro massimo 15 minuti per i codici urgenti “gialli”, 60 minuti per le urgenze differibili “azzurre” e 120 minuti per le urgenze minori “verdi”: tempi lontanissimi dagli standard dei PS abruzzesi”. Mariani conclude con un invito all’assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì “Venga con me a fare un sopralluogo dei PS della Provincia di Teramo in un pomeriggio di ordinaria amministrazione scegliendo giorno e orario a caso: voglio che veda con i suoi occhi quanto accade quotidianamente e smetta di declamare le lodi di una gestione sanitaria disastrosa che è sotto gli occhi di tutti”. (com/red)

Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio stampa del Consiglio Regionale dell’Abruzzo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, riportato integralmente, e’ stata divulgata, alle ore 09, anche sulle pagine del portale web del Consiglio Regionale d’Abruzzo, sul quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte: emiciclonews.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime