sabato, Maggio 18, 2024
HomeAttualitàL’Aquila, Anno giubilare celestiniano: “Il cortile di Celestino”, all’Aquila quattro appuntamenti sul...

L’Aquila, Anno giubilare celestiniano: “Il cortile di Celestino”, all’Aquila quattro appuntamenti sul Perdono

Comune di L’Aquila, ultime dal sito web istituzionale:

Gemma Capra, vedova del commissario Luigi Calabresi, ucciso in un attentato terroristico il 17 marzo 1972, sar? all’Aquila il 31 maggio, al palazzetto dei Nobili, per presentare il suo libro “La crepa e la luce – Sulla strada del Perdono – aggiunge testualmente l’articolo online. La mia storia”. Si tratta di uno degli appuntamenti del programma “Il cortile di Celestino”, promosso dal Comune dell’Aquila d’intesa con l’Arcidiocesi, presentato stamani dall’assessore al Turismo e alla Promozione dell’immagine della citt?, Ersilia Lancia, alla presenza del vice sindaco Raffaele Daniele, in rappresentanza del sindaco Pierluigi Biondi (presente all’Auditorium per una delle manifestazioni legate al premio Borsellino) e di don Federico Palmerini, che ha portato il saluto dell’arcivescovo e del vescovo vicario dell’arcidiocesi dell’Aquila, il cardinale Giuseppe Petrocchi e monsignor Antonio D’Angelo – riporta testualmente l’articolo online.

“Il cortile di Celestino” ? una delle iniziative che la Municipalit? dell’Aquila ha allestito in sinergia con la Curia in occasione dell’anno giubilare celestiniano, l’indulgenza plenaria concessa dal Papa Santo Celestino V con la Bolla del 29 settembre 1294, che, per volont? di Papa Francesco, primo Pontefice ad aprire la Porta Santa della Basilica di Santa Maria di Collemaggio lo scorso 28 agosto, dura un anno anzich? un giorno, fino al 28 agosto di quest’anno – aggiunge testualmente l’articolo online. L’amministrazione comunale del capoluogo d’Abruzzo sostiene l’Arcidiocesi in questo ambito, anche attraverso dei programmi che fanno capo all’assessorato al Turismo e che vede coinvolta anche la prima commissione del Consiglio comunale, rappresentata stamani dal presidente Livio Vittorini.

“Quella di Gemma Calabresi ? una storia straordinaria di Perdono che parla alle coscienze e alla storia d’Italia – ha commentato l’assessore Lancia – un percorso partito mezzo secolo fa, quando il marito fu ucciso, che ha portato questa straordinaria donna e i suoi figli a evitare ogni tentazione di rabbia, rancore e vendetta e ad abbracciare l’idea del perdono”. ‘Il cortile di Celestino’ prevede altri tre appuntamenti. Venerd? 24 marzo, alle 18, all’auditorium del Parco, l’attore Giampiero Mancini porter? in scena “Lectura Dantis”, recitazione di 7 canti della Divina Commedia, in alternanza con momenti di musica e di danza – si legge sul sito web ufficiale. Due sacerdoti molto attivi sui social saranno invece protagonisti il 14 aprile e il 30 giugno – recita il testo pubblicato online. Nel primo caso, alle 18, a palazzetto dei Nobili, don Ambrogio Mazzai, molto seguito su un social in particolare, intratterr? il pubblico con delle riflessioni sul perdono, in una serata denominata “Upsy Daisy”, dal titolo del libro dello stesso don Mazzai – aggiunge la nota pubblicata. Nel secondo, torner? all’Aquila, dopo essere stato presente alla Perdonanza 2021, don Alberto Ravagnani. Alle 18 del 30 giugno, all’auditorium del Parco, don Ravagnani – noto per essere molto vicino ai giovani, ai quali racconta la Chiesa soprattutto attraverso strumenti di comunicazione digitale, coinvolgendoli nelle sue iniziative di formazione e di eventi – parler? sul tema “Fraternit?, vivere da Dio”.

“Siamo davvero lieti di poter essere di supporto alla Curia in questo eccezionale anno giubilare – ha detto ancora l’assessore Lancia – che costituisce un’opportunit? straordinaria per la nostra citt? e il nostro territori, anche in termini di immagine e di interesse”.

“Questo programma – ha fatto eco don Federico Palmerini – rappresenta un valore aggiunto alle iniziative messe in campo dall’arcidiocesi, che ha favorito l’arrivo all’Aquila di pellegrinaggi significativi e numerosi, come nel caso degli universitari di Roma, che, a novembre scorso, ha portato alla basilica di Collemaggio 1.500 tra studentesse e studenti”.

“Un’intuizione formidabile – ha dichiarato il vice sindaco Raffaele Daniele, parlando a proposito del Cortile di Celestino – il cortile ? un luogo di incontro e di dialogo, ed ? proprio questa la forza del programma proposto dall’assessore Lancia, che si richiama ai quei valori celestiniani di fratellanza e di confronto tra donne e uomini”.

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio stampa del Comune di L’Aquila. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, riportato integralmente, e’ stata divulgata, alle ore 18, anche mediante il sito internet del Comune di L’Aquila, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: comune.laquila.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime