lunedì, Luglio 22, 2024
HomePoliticaPD Abruzzo, AUTONOMIA DIFFERENZIATA, IL PD AVVIA LA CAMPAGNA REFERENDARIA E SFIDA...

PD Abruzzo, AUTONOMIA DIFFERENZIATA, IL PD AVVIA LA CAMPAGNA REFERENDARIA E SFIDA MARSILIO: FIRMI CON NOI IL REFERENDUM ABROGATIVO

Si riporta di seguito il comunicato diramato dall’Ufficio Stampa del PD Abruzzo attraverso il proprio portale web ufficiale:Si è tenuta oggi pomeriggio nella sala Fabiani di Palazzo dell’Emiciclo a L’Aquila una conferenza stampa con il senatore Alessandro Alfieri, membro della segreteria nazionale del Partito Democratico con delega alle Riforme e al Pnrr, e con i dirigenti regionali e locali del partito – aggiunge testualmente l’articolo online. Tema dell’incontro con la stampa è stata l’avvio della campagna di raccolta firme per promuovere il referendum contro l’autonomia differenziata – si legge sul sito web ufficiale. Il segretario regionale del PD Daniele Marinelli ha introdotto la conferenza stampa spiegando che “la destra ha mostrato il suo vero volto varando una torsione delle regole istituzionali che determina una vero e proprio strappo tra le regioni del Paese, dividendole in territori di serie A e serie B, con una penalizzazione in particolare per le regioni del Mezzogiorno, tra queste l’Abruzzo – riporta testualmente l’articolo online. Per questo abbiamo fatto una grande battaglia in Parlamento e proseguiremo la nostra lotta in tutte le piazze d’Italia per un referendum abrogativo di una legge che sfascia il paese e che deve essere tolta di mezzo”. Marinelli ha poi affermato che “osservando le contraddizioni emerse nel centrodestra e ascoltando la sensibilità delle cittadine e dei cittadini, sono convinto che ci siano tutte le condizioni per respingere questo disegno – aggiunge testualmente l’articolo online. Ho anche notato le perplessità che hanno palesato alcuni governatori di centrodestra nel merito del provvedimento, perplessità che invece non ha mostrato di avere il presidente Marsilio, che si è limitato a battere i tacchi davanti al diktat della Meloni – precisa la nota online. Noi lo sfidiamo a firmare con noi per vedere bocciata questa norma scriteriata”. Alessandro Alfieri ha esordito sottolineando che “l’autonomia differenziata crea un sistema ad arlecchino con 20 regolamenti diversi e questo preoccupa non solo le regioni del Mezzogiorno ma anche le imprese di qualsiasi territorio – recita il testo pubblicato online. Si complica la burocrazia e si sottrae competitività; dunque non è soltanto un problema del Sud”. Per il senatore dem “è chiaro lo scambio sotteso a queste due leggi: la Lega, in crisi di consensi, rispolvera il vecchio tema dell’autonomia differenziata per barattarlo con il premierato voluto dalla Meloni, e tutto questo si gioca sulla pelle del Paese – recita la nota online sul portale web ufficiale. In realtà è una secessione mascherata: salta il principio di perequazione e di condivisione di alcune funzioni fondamentali, poiché lo Stato avrà meno soldi per affrontare alcune tematiche in quelle regioni che non sono oggetto di differenziazione”. Queste considerazioni – prosegue Alfieri – hanno indotto il PD “a perseguire la strada dei referendum, mediante la richiesta di cinque Consigli regionali e delle cittadine e dei cittadini – precisa la nota online. Il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, pur essendo di centrodestra, ha alzato la voce e noi gli chiederemo di firmare il referendum. Lo chiediamo anche al presidente della Regione Abruzzo per capire da che parte sta: lo sfidiamo a firmare per vedere se fa prevalere l’appartenenza partitica o l’interesse dei cittadini che amministra”.

Lo riporta una nota diffusa, poco fa, dal PD Abruzzo e online sul portale ufficiale del partito. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, riportato integralmente, e’ stata divulgata, alle ore 16, anche mediante il sito internet del PD Abruzzo, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: pd-abruzzo.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime