giovedì, Febbraio 2, 2023
HomeMeteoPrevisioni AbruzzoMeteo: La settimana si apre con l’arrivo di un’intensa perturbazione di...

Previsioni AbruzzoMeteo: La settimana si apre con l’arrivo di un’intensa perturbazione di origine nord atlantica sospinta da forti venti che determinerà un’intensa fase di maltempo anche sulle nostre regioni centrali

- Advertisement -

Meteo, ecco il nuovo bollettino diffuso da AbruzzoMeteo. Pubblichiamo di seguito il bollettino emesso da AbruzzoMeteo; previsioni a cura di Giovanni De Palma.

La situazione meteorologica è decisamente cambiata rispetto ai giorni scorsi in quanto un intenso peggioramento tenderà ad interessare la nostra penisola e le nostre regioni centrali a causa dell’arrivo di un’intensa perturbazione nord atlantica sospinta da masse d’aria fredda di origine polare marittima che, a partire da stasera e nel corso dei prossimi giorni, raggiungerà anche l’Italia e provocherà una lunga fase di maltempo che si articolerà in diverse fasi: la prima, attesa nelle prossime ore, caratterizzata da un deciso rinforzo dei venti di Libeccio, già in atto in queste ultime ore sulle nostre regioni, la seconda caratterizzata dall’arrivo della perturbazione nel corso della giornata di martedì, con fenomeni diffusi sulle zone interne e montuose, nevosi sui rilievi al disopra dei 1400-1600 metri con quota neve in temporaneo rialzo intorno ai 1800-2000 metri nel pomeriggio di martedì, ma con quota neve in progressivo calo intorno ai 1000-1200 metri da mercoledì. Forti venti di Libeccio (Garbino impetuoso sul versante adriatico) interesseranno le zone montuose e il settore adriatico con raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h nelle prossime ore, 100-120 Km/h nella mattinata di martedì, specie sulle zone montuose, localmente sul versante adriatico, attenzione – si apprende dalla nota stampa. Da metà settimana assisteremo ad un ulteriore generale calo delle temperature e un progressivo abbassamento della quota neve anche sulle nostre regioni centrali e conseguenti probabili nevicate a L’Aquila, Avezzano e, in prospettiva, anche sul settore adriatico, ma si tratta di una tendenza molto complessa, da analizzare passo dopo passo nei prossimi giorni.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con rovesci più frequenti sulla Marsica, sull’Alto Sangro e sulla Marsica, nevosi sui rilievi al disopra dei 1400-1600 metri, in graduale calo intorno ai 1300-1400 metri nel corso della giornata ma con quota neve in temporaneo rialzo nelle prime ore della mattinata di martedì. Non si escludono rovesci sparsi anche sul versante adriatico, tuttavia la caratteristica principale di questa fase meteorologica sarà il vento forte: attesi infatti forti venti di Libeccio (Garbino impetuoso sul versante adriatico), con raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h. Ulteriore intensificazione dei venti e tempo in deciso peggioramento nel corso della giornata di martedì, attenzione –

Temperature: Stazionarie sulle zone interne e montuose, in aumento sul settore adriatico – recita il testo pubblicato online.

Venti: Moderati o forti di Libeccio (Garbino sul versante adriatico), con raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h.

Mare: Generalmente mosso, localmente poco mosso sottocosta – viene evidenziato sul sito web.

Previsioni a cura di Giovanni De Palma, esperto meteo e Presidente dell’Associazione AbruzzoMeteo

Quanto pubblicato nel presente articolo e’ riportato nel bollettino odierno diramato, nelle ultime ore, da AbruzzoMeteo, associazione culturale da anni punto di riferimento per le previsioni meteo in Abruzzo. Il contenuto del bollettino, del quale si riporta testualmente nel presente articolo il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 06, anche sulle pagine del portale web dell’Associazione AbruzzoMeteo, sul quale e’ stata data diffusione al presente bollettino. Fonte: abruzzometeo.org

 

LEGGI ANCHE
- Advertisment -

Ultime