giovedì, Giugno 20, 2024
HomeAttualitàRegione Abruzzo, comunicato: Digitalizzazione: Liris, piattaforma Aric a disposizione degli enti locali

Regione Abruzzo, comunicato: Digitalizzazione: Liris, piattaforma Aric a disposizione degli enti locali

Regione Abruzzo, nuovo comunicato:

– L’AQUILA, 29 dic.  L’Agenzia regionale di informatica e committenza (Aric) ha messo a disposizione degli enti locali dell’Abruzzo la piattaforma dei pagamenti online (PagoPa) per l’attribuzione delle risorse previste dal Fondo per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione istituito con il cosiddetto decreto Rilancio del dicembre 2020.

Lo rende noto l’assessore regionale alla Committenza, Guido Liris, spiegando come l’avviso nazionale per l’assegnazione dei contributi economici ai Comuni ha tra gli obiettivi quello della migrazione dei servizi comunali di incasso verso la piattaforma PagoPa – si apprende dal portale web ufficiale.  

Nello specifico, i Comuni che hanno scelto Aric come intermediario tecnologico – e quindi di utilizzare la piattaforma regionale – laddove abbiano raggiunto anche gli ulteriori obiettivi fissati dall’avviso nazionale potranno avvalersi di una primalità pari ad un ulteriore 25% dell’importo loro assegnato dall’avviso, in quanto utilizzatori di una soluzione tecnologica aggregante fornita da Aric.Il commissario straordinario dell’Agenzia, Daniela Valenza e quello delegato all’Informatica Domenico Lilla, ringraziando la dirigenza tecnica, nella persona di Daniela Musa, ed il personale impegnato “salutano con soddisfazione l’obiettivo faticosamente raggiunto che rappresenta un’ulteriore conferma dell’attenzione della governance alla digitalizzazione ed all’informatizzazione delle procedure amministrative, nonché il ruolo centrale della Regione e dell’Aric nel supporto tecnologico fornito agli Enti locali”. 

La piattaforma viene oggi utilizzata da 54 enti abruzzesi: oltre alla stessa Regione, 39 Comuni, l’associazione Patto Sangro Aventino, l’associazione Trigno Sinello, l’Unione montana dei comuni del Sangro, le Asl di Avezzano-Sulmona-L’Aquila, Lanciano-Vasto-Chieti e L’Aquila, le Adsu di Chieti e L’Aquila, l’Agenzia sanitaria regionale, l’Arta, l’Ater di Pescara, il Collegio delle guide alpine regionale, il Consorzio di gestione dell’Area marina protetta Torre del Cerrano, la Fira spa, la Tua spa e Autoservizi Cerella srl.  Dei 39 Comuni, 4 sono in provincia dell’Aquila, 5 in provincia di Teramo, 4 in provincia di Pescara e 26 in provincia di Chieti – aggiunge la nota pubblicata. US 211229

 

E’ quanto si legge in una nota ufficiale diffusa, poco fa, dal servizio informazione della Regione Abruzzo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, riportato integralmente, e’ stata divulgata, alle ore 19, anche mediante il sito internet della Regione Abruzzo, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: regione.abruzzo.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime