sabato, Aprile 20, 2024
HomeAttualitàRegione Abruzzo, Scuola: nuovo dimensionamento, Quaresimale chiama Ministro Valditara

Regione Abruzzo, Scuola: nuovo dimensionamento, Quaresimale chiama Ministro Valditara

Dal sito della Regione Abruzzo:

Pescara, 26 mag. – “I nuovi parametri che saranno adottati per il dimensionamento scolastico dal 2024/2025 sono, per l’Abruzzo, meno impattanti rispetto a quanto emerso in un primo momento dalla lettura della bozza di decreto ministeriale”. Lo afferma l’assessore regionale all’Istruzione, Pietro Quaresimale, che proprio in ragione di quanto emerso nella sede della Conferenza Unificata, ha avuto un’interlocuzione con il ministro dell’Istruzione e Merito, Giuseppe Valditara, all’indomani del parere favorevole alla bozza di decreto espresso dalla Conferenza – si legge sul sito web ufficiale.

“Il Ministro e i tecnici dell’Istruzione – chiarisce Quaresimale – mi hanno confermato che il dato dei 900 alunni è un parametro che verrà spalmato su tutto il territorio regionale, per cui scuole con meno di 900 alunni non verranno automaticamente accorpate, lasciando autonomia alle Regioni – aggiunge la nota pubblicata. Inoltre, e su questo il Ministro Valditara è stato chiaro, il decreto terrà conto della specificità dei territori, tutelando naturalmente quelle realtà che negli ultimi anni registrano criticità demografiche – recita la nota online sul portale web ufficiale. In questo senso, mi ritengo ampiamente soddisfatto dall’interlocuzione avuta con il Ministro Vaditara, la cui proposta di decreto mostra margini di movimento e soprattutto migliorativa delle tabelle di simulazione elaborate dal Coordinamento tecnico – riporta testualmente l’articolo online. Certo – aggiunge l’assessore – ci saranno degli accorpamenti, ma questi non incideranno affatto sia sulla qualità dell’offerta scolastica, sia sull’attività del corpo docente delle scuole interessate, sia sulla tenuta dei servizi sul territorio”.

La bozza di decreto ministeriale sul dimensionamento scolastico prevede un incremento in Abruzzo delle posizioni dirigenziali, che passeranno a 179 dal 2024, ma riduce a casi molto particolari e ampiamente giustificati l’istituto della reggenza tra le direzioni delle scuole – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. “In autunno – anticipa l’assessore Quaresimale – il nostro impegno, quando partiranno le consultazioni per il dimensionamento scolastico, sarà di avviare confronti con gli amministratori per capire le esigenze e non penalizzare i territori”. IAV 230526

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo della Regione Abruzzo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, riportato integralmente, e’ stata divulgata, alle ore 17, anche mediante il sito internet della Regione Abruzzo, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: regione.abruzzo.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime