martedì, Luglio 23, 2024
HomeAttualitàTeramo, Secondo appunamento con la mini rassegna “Cinema per Sebastiana”

Teramo, Secondo appunamento con la mini rassegna “Cinema per Sebastiana”

Comune di Teramo , nuovo comunicato diramato attraverso il sito web istituzionale:

Giovedì 26 ottobre, con inizio alle ore 18.00 ad ingresso libero, secondo appuntamento della mini rassegna “Cinema per Sebastiana”, collegata alla mostra “Sono tutta negli occhi – precisa il comunicato. Sebastiana Papa fotografa (1932-2002)”, in corso a L’ARCA, con il patrocinio del Comune di Teramo – Nella mostra è esposta una fotografia di Sebastiana Papa che ritrae Pier Paolo Pasolini a colloquio con un santone indiano – recita il testo pubblicato online. Tra dicembre 1967 e gennaio 1968, nello Stato di Maharashtra (a Bombay), nell’Uttar Pradesh, nel Rajasthan, a Nuova Delhi, Pasolini effettua delle riprese, fissando con la cinepresa degli “appunti” in vista di un futuro lungometraggio di fiction: un film sulla leggenda di un maragià che offre il proprio corpo alle tigri per sfamarle; la famiglia del maragià, dopo la liberazione dell’India, si estingue perché i suoi membri muoiono di fame durante una carestia – si apprende dal portale web ufficiale. «Così sono andato in India a fare una specie di inchiesta per verificare se questa idea era attendibile o no», spiegò Pasolini –  L’India significava per Pasolini ritornare sui due grandi temi del Terzo Mondo: la religione e la fame – si apprende dalla nota stampa. PPP presentò diversi progetti ad alcuni produttori: l’unica possibilità di realizzazione gli fu offerta dalla Rai, che gli propose uno speciale per la trasmissione Tv7. Pasolini effettuò le riprese per le strade, principalmente nella città di Bombay e nelle sue estreme, poverissime periferie, con la cinepresa in spalla, riprendendo gente comune e dialogando con intellettuali indiani. “Appunti per un film sull’India” fu presentato nel 1968 alla 29ª Mostra di Venezia e fu poi trasmesso sul primo canale della Rai, all’epoca Programma Nazionale – si apprende dalla nota stampa. Rai Teche ripropone il documentario in versione restaurata – viene evidenziato sul sito web. L’evento,  è curato da Anna Fusaro, giornalista culturale, e Gianfranco Spitilli, docente dell’Università di Teramo – recita il testo pubblicato online. Interverrà Andrea Sangiovanni, storico e docente dell’Università di Teramo –

Per informazioni sulla mostra cliccare qui

Lo riporta una nota diffusa, in giornata, dal Comune di Teramo e online sul portale istituzionale dell’Ente. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente nel presente articolo il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 11, anche mediante il sito internet del Comune di Teramo, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: comune.teramo.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime