domenica, Aprile 14, 2024
HomeAttualitàAl Consiglio comunale l’approvazione delle nuove tariffe Tari, Ruscio: “Stop ad ogni...

Al Consiglio comunale l’approvazione delle nuove tariffe Tari, Ruscio: “Stop ad ogni possibile aumento fino al pronunciamento del giudice. Va avanti l’attività di accertamento”. Dilazionato ancora di più il pagamento di prima e seconda rata

Comune di Avezzano, ultime dal sito web istituzionale:

Tariffa Tari ‘congelata’ sino all’esito del pronunciamento del giudice – Quello sull’approvazione sulle nuove tariffe Tari, valide per l’annualità 2023, è stato il quinto punto all’Ordine del giorno discusso oggi dal Consiglio comunale di Avezzano e approvato a maggioranza – si apprende dal portale web ufficiale. Tra le novità introdotte, un aumento (seppur contenuto) dei costi che, per il momento però, resta in stand by: ‘congelato’ per via dell’operazione ‘accertamento’ promossa e portata avanti dall’amministrazione comunale – Un punto sicuramente delicato e dibattuto dall’assise civica, che ha fatto, comunque, mettere in evidenza il lavoro di verifica condotto dall’amministrazione, per il bene delle tasche dei cittadini – aggiunge la nota pubblicata. L’assessore al Bilancio, Loreta Ruscio, ha esposto il tema oggi in Consiglio, sottolineando un aspetto su tutti, il più importante: “Le famiglie di Avezzano – ha detto – per ora non subiranno modifiche in bolletta – viene evidenziato sul sito web. Alla luce delle nuove tariffe Tari, aumentate per via dei nuovi costi di smaltimento dei rifiuti e in base all’indice nazionale dei prezzi, come amministrazione abbiamo avviato già da mesi un iter di accertamento, proprio perché abbiamo a cuore la qualità della vita delle famiglie – si apprende dalla nota stampa. Vogliamo semplicemente capire se gli aumenti, seppur contenuti, decisi il 31 dicembre 2021 dalla società municipalizzata Aciam, siano effettivamente dovuti”. La prima rata della nuova tariffa scadrà il 31 ottobre prossimo e rappresenta il 70% dell’intero importo dell’imposta, quantificato in base al PEF, ovvero il Piano Economico Finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani – precisa il comunicato. La seconda rata ‘a saldo’, invece, ovvero il 30% della tariffa, con scadenza 28 febbraio 2024, è stata per il momento ‘congelata’, “essendo – ha spiegato la Ruscio – una cifra variabile, perché potrebbe anche scendere all’esito della sentenza del giudice, che ci sarà tra alcune settimane – Gli aumenti potrebbero essere infatti sospesi per l’anno 2023, per permettere al giudice di entrare nel merito della vicenda – Siamo fiduciosi sulla sospensione dell’aumento della tariffa: ciò permetterebbe alla nostra amministrazione di lasciare la bolletta inalterata – si legge sul sito web ufficiale. Il Comune, e questo voglio ribadirlo, ha fino ad oggi dato seguito a tutte le azioni possibili per tutelare le tasche di cittadinanza e imprese, agendo, in ogni circostanza, con la massima trasparenza e la massima condivisione e ponendosi con un atteggiamento di confronto rispetto ad altri Enti e alla stessa società municipalizzata Aciam”.  “Il nostro dovere – ha concluso l’assessore – è far sì che qualsiasi aumento possa andare a pesare nelle tasche dei cittadini, vada verificato preventivamente, prima di essere applicato – recita il testo pubblicato online. La vicenda va a coinvolgere anche le varie attività commerciali del territorio; l’azione dell’accertamento delle carte affidato allo studio legale Lucci è anche a loro tutela”. Lunedì, non a caso, nel Palazzo municipale, si è tenuta anche una riunione con le varie associazioni di categoria proprio sull’argomento nuove tariffe Tari, con un confronto all’insegna della trasparenza – si legge sul sito web ufficiale. Approvata oggi dal Consiglio comunale anche la nuova Carta della qualità dei servizi dei rifiuti urbani, per quanto di competenza del Comune di Avezzano, che verrà trasmessa all’AGIR. Si tratta del documento, redatto in conformità alla normativa vigente, in cui vengono specificati gli obblighi e i livelli di qualità dei servizi erogati dal gestore del servizio di gestione dei rifiuti urbani – La carta della qualità del servizio dei rifiuti urbani approvata verrà recepita nel Regolamento TARI già in vigore, all’articolo 30-bis. Anche in questo caso, il Comune lancia alcune novità, come l’attivazione del numero verde, i nuovi orari, la nuova modalità di ricezione delle email sulle tariffe e la fissazione degli appuntamenti negli uffici comunali, tramite la nuovissima piattaforma “eAgenda”, valida anche per tutte le altre tariffe – si apprende dalla nota stampa.

E’ quanto si legge in una nota ufficiale diffusa, poco fa, dal Comune di Avezzano e online sul sito web del Comune. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente nel presente articolo il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 19, anche mediante il sito internet del Comune di Avezzano, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: https://comune.avezzano.aq.it/

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime