lunedì, Luglio 22, 2024
HomeAttualitàComitato ristretto dei sindaci sul bilancio consuntivo 2023 della Asl

Comitato ristretto dei sindaci sul bilancio consuntivo 2023 della Asl

Chieti, nuova nota pubblicata sul portale ufficiale del Comune:Chieti, 12 giugno 2024 – Erano tre i punti all’ordine del giorno della riunione odierna del Comitato ristretto dei sindaci della Asl di Chieti, tenutasi in mattinata nella palazzina direzionale di via dei Vestini: il bilancio consuntivo 2023, la legge regionale n. 9 del 23 maggio 2024 in materia di “Disposizioni urgenti per la copertura del disavanzo del servizio sanitario regionale risultante dal conto economico a quarto quadrimestre” e varie ed eventuali – precisa il comunicato.   “Abbiamo analizzato a fondo le oltre 300 pagine del bilancio Asl ma non siamo riusciti a trovare nulla che concretamente potesse dare una risposta positiva ad alcune urgenze della sanità regionale – così il presidente del Comitato Diego Ferrara, con gli altri componenti i sindaci Giulio Borrelli, Francesco Menna e Massimo Tiberini – . Poiché non si percepisce una strategia efficace a medio termine che possa far invertire la rotta, il nostro giudizio complessivo è NEGATIVO. L’aumento esponenziale del disavanzo del bilancio consuntivo della Asl 02 dal 2019 al 2023, passato da -13.760.000 euro a – 41.1270.000 euro é ancora più incomprensibile tenuto conto che i trasferimenti regionali sono cresciuti, nel corso degli ultimi 5 anni, di 65.000.000 euro, fino ad arrivare per il 2023 ad una cifra totale di Euro 792.000.000 euro – aggiunge testualmente l’articolo online. Riteniamo che gli aumenti di spesa (per il personale, cresciuti di circa Euro 11.000.000 nell’ultimo esercizio, 12.212.000 per l’acquisto di servizi sanitari, di 16.389.000,00 per l’acquisto di beni) non abbiano portato a un incremento di produzione adeguato – aggiunge testualmente l’articolo online. Difatti ad oggi si sono prodotti più debiti meno prestazioni più mobilità passiva – viene evidenziato sul sito web. In cifre, il peggioramento del saldo della mobilità extra-regionale, dal 2019 al 2023, passa da meno 51.000.000,00 a meno 69.900.000 con un peggioramento di 18.000.000 pari al 35%.  Nella relazione del consuntivo si evidenzia che il numero di ricoveri ordinari nel corso dell’anno 2023 sia pari a 30.000 dell’intera asl02, per un valore complessivo di produzione di 125.717.000 con un peso medio delle prestazioni pari a 1,26 ovvero ricoveri a non elevata intensità di cura – si apprende dal portale web ufficiale. Segnali evidenti di un disavanzo ormai strutturale, che rischia di compromettere scelte e prestazioni anche per gli anni a venire, mettendo a rischio la tenuta economica dell’azienda per il futuro – recita il testo pubblicato online. Come ha riconosciuto la sezione di controllo regionale della Corte dei Conti (nel rendiconto generale 2022) e lo stesso DG della Asl valutando il progetto PNRR per lo sviluppo dell’assistenza territoriale, l’aumento dei costi d’esercizio che inevitabilmente la nuova organizzazione di assistenza territoriale comporterà, potrà essere sostenuto solo se si potranno attivare risparmi sull’esistente di pari valore – Vale a dire che, affinché il sistema sia sostenibile nel lungo periodo, ci si attende che l’investimento del PNRR possa ridurre la spesa corrente tanto da poter finanziare la gestione di quanto è stato realizzato grazie ai fondi europei – precisa la nota online.  Le preannunciate misure, da parte del Dg, per riportare sotto controllo il bilancio, prevedono nel migliore dei casi un plus di 20.000.000 euro – riporta testualmente l’articolo online. Se fossero anche rispettate queste previsioni avremmo un bilancio comunque negativo anche nell’anno corrente – si apprende dalla nota stampa. Ci sono, indubbiamente, margini di miglioramento che una gestione oculata potrebbe ottenere, ma il piano di rientro proposto comprende alcune azioni comprensibili (come ad esempio un uso più appropriato dei farmaci) e altre che riguardano la diminuzione di fatto di servizi, soprattutto nelle aree interne, che non sono condivisibili – precisa la nota online. Difatti passeremo dall’attuale deficit di Euro 41.127.000 a 21.127.000, avendo ridotto il rosso, ma con il sensibile taglio di servizi e prestazioni a danno della comunità di cittadini e utenti che in qualità di sindaci noi rappresentiamo e in nome e per conto dei quali operiamo anche all’interno del Comitato ristretto dei sindaci”.  

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal Comune di Chieti e online sul sito web del Comune. I dettagli della nota, della quale viene qui riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 15, anche sulle pagine del portale web del Comune di Chieti, sul quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte: comune.chieti.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime