venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeAttualitàConsegnati i lavori alla Villa e al Parco Obletter e le riqualificazioni...

Consegnati i lavori alla Villa e al Parco Obletter e le riqualificazioni degli alloggi di via degli Ernici e Maiella

- Advertisement -

Chieti, nuova nota pubblicata sul portale ufficiale del Comune:

Chieti, 23 gennaio 2023 – Consegnati in questi giorni tre importanti lotti di lavori per cui sono ora in corso le verifiche tecniche affinché gli interventi possano materialmente partire – recita la nota online sul portale web ufficiale. Oltre ai lavori di riorganizzazione e riqualificazione del verde della Villa comunale e di Parco Obletter, si procede anche per le per le riqualificazioni degli alloggi popolari di via degli Ernici e viale Maiella, manutenzioni del valore di circa un milione e mezzo di euro – aggiunge testualmente l’articolo online.   “Sono due i fronti di intervento, verde pubblico il primo, andiamo verso la cantierizzazione dei lavori di riassetto della Villa Comunale, con l’allineamento del suo cuore al Corso Marrucino e a San Giustino – illustrano il sindaco Diego Ferrara e gli assessori Stefano Rispoli, Enrico Raimondi e Chiara Zappalorto – Tempo di esperire le verifiche tecniche sulla ditta che si è aggiudicata l’appalto e i lavori potranno entrare nel vivo – aggiunge testualmente l’articolo online. Si tratta di un progetto che prevede, per la Villa, la modifica della geometria dell’aiuola centrale del piazzale sottostante villa Frigerj e la messa a dimora di piante ornamentali, con l’obiettivo di arrivare a una riapertura prospettica del luogo, riqualificheremo anche i vialetti, a cui sarà restituita funzionalità idraulica per consentire lo scorrimento delle acque piovane – si apprende dalla nota stampa. Per il Parco Obletter, invece, si interverrà per la manutenzione e potenziamento del verde, nonché la riorganizzazione delle aree al suo interno, che verranno attrezzate con panche e tavoli per agevolare tale funzione – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. Ovunque saranno riqualificato anche i giochi usurati e tappetini anti trauma – L’altro fronte riguarda gli alloggi popolari comunali, aggiudicate due delle riqualificazioni progettate e finanziate con fondi Cipe, si tratta della riqualificazione e recupero primario con efficientamento energetico dell’edificio popolare comunale di via degli Enrici, affidato a La Valle Costruzioni e Restauri Srl, importo 626.938,39. Gli uffici stanno verificando tutti i requisiti della ditta e a breve l’iter entrerà nella fase attuativa – si legge sul sito web ufficiale. Sono previsti diversi interventi e una manutenzione mai effettuata prima sugli alloggi che prevede: la sostituzione degli infissi con nuovi in PVC; la sostituzione delle persiane avvolgibili con nuove a taglio termico; l’installazione di uno strato di isolamento termico a cappotto; la pulitura delle superfici intonacate; posa in opera di sistema di isolamento, applicazione nuovi zoccolini e battiscopa; il ripristino del manto di copertura, ma anche sostituzione dei canali, interventi di pulitura e ripristino dei balconi; la demolizione del massetto esistente; il rifacimento dello strato di fondazione; la realizzazione di una nuova pavimentazione in calcestruzzo e nuovi parapetti – precisa il comunicato. Tornerà a nuova vita anche l’edificio comunale sito di via Maiella – viene evidenziato sul sito web. Gli interventi sono stati aggiudicati alla S.F. Appalti Srl per un importo di 776.153,37 euro e prevedono una riqualificazione massiccia con interventi di rafforzamento locale, efficientamento energetico e di abbattimento delle barriere architettoniche; manutenzione straordinaria dei locali al piano sottostrada; nonché interventi di riqualificazione dello spazio pubblico, anche qui stiamo verificando i requisiti – Ci auguriamo che i tempi siano sostenibili e controlleremo affinché ciò accada, come stiamo facendo per tutte le opere riavviate o messe in cantiere da questa Amministrazione – Nei due anni di mandato abbiamo lavorato sia per svegliare e completare i cantieri dormienti, nonché per procurarci ulteriori risorse che ci consentissero di agire, viste le condizioni economiche in cui abbiamo trovato l’Ente – si apprende dalla nota stampa. Il tutto portando avanti un costante dialogo anche con gli uffici della Regione, per le opere da rimodulare o per cui chiedere il mantenimento delle risorse, sempre documentando ragioni e situazione – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. È accaduto per il progetto della filovia, per cui abbiamo chiesto alla Regione di assicurare i finanziamenti in attesa di poter aggiudicare gli interventi, considerato che le gare esperite sono andate deserte nostro malgrado; così come stiamo procedendo alla progettazione esecutiva dei due parcheggi di via Ciampoli e Piazza Carafa, già finanziata con fondi regionali, per cui abbiamo attivato fedelmente tutto l’iter richiesto dalla Regione stessa a fronte di mutate esigenze e priorità di azione che abbiamo sempre comunicato come richiesto – aggiunge testualmente l’articolo online. Se il Governo regionale ha deciso di privare la nostra città dei finanziamenti, come apprendiamo a mezzo stampa da ex componenti della Giunta Marsilio, non sarà per negligenza dell’Amministrazione comunale, ma per una volontà politica a noi estranea, di cui non comprendiamo né le ragioni, né l’obiettivo, né la strategia a vantaggio della comunità”.

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio informativo del Comune di Chieti. I dettagli della nota, della quale viene qui riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 16, anche mediante il sito internet del Comune di Chieti, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: comune.chieti.it

 

LEGGI ANCHE
- Advertisment -

Ultime