sabato, Maggio 25, 2024
HomePoliticaConsiglio Regionale: ultime news. Garanti d’Abruzzo presentano progetto “Cineager”

Consiglio Regionale: ultime news. Garanti d’Abruzzo presentano progetto “Cineager”

Si riporta di seguito il comunicato pubblicato diramato dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale d’Abruzzo attraverso il portale dedicato EmiciloNews:

– Pescara, 1 febbraio – E’ stato presentato questa mattina, nell’aula magna della Scuola secondaria di primo grado “Ugo Foscolo” a Pescara, il progetto “Cineager” Adolescenza, Realtà e web, con il patrocinio del Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Abruzzo e con il sostegno del Co – re – recita la nota online sul portale web ufficiale. com Abruzzo, Comitato Regionale per le Comunicazioni – precisa il comunicato. All’incontro con i giornalisti hanno partecipato il prefetto di Pescara Giancarlo Di Vincenzo, la garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza Maria Concetta Falivene, il presidente del Co – riporta testualmente l’articolo online. re – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. com Giuseppe La Rana, il garante dei detenuti Gianmarco Cifaldi, il deputato abruzzese Guerino Testa, il sindaco di Pescara Carlo Masci, il presidente del corso di Laurea in “Servizio Sociale” dell’Università d’Annunzio Roberto Veraldi, il dirigente scolastico e garante dell’Infanzia del Comune di Pescara Teresa Ascione, il direttore artistico del Murap festival Alessandro Sonsini e il regista Walter Nanni che ha ideato il progetto – recita il testo pubblicato online.  Presenti anche i componenti del Corecom Roberta Galeotti e Gaetano Di Tommaso – riporta testualmente l’articolo online.   “Cineager”, realizzato dal regista abruzzese Nanni, in collaborazione con la Rete di scuole del quartiere: S.S. Primo grado “U.Foscolo” comprensivo 1, Liceo Artistico Musicale e Coreutico Misticoni Bellisario, I.S. Aterno – Manthoné, I.I.S. Volta  si sviluppa in 2 fasi – La prima consiste in un corso di cinema di base che coinvolge oltre 150 ragazzi, da 11 a 18 anni, dei quartieri di Rancitelli e San Donato, composto da 10 ore di lezione suddivise in 5 appuntamenti – precisa il comunicato. Le materie del corso saranno: storia del cinema; il linguaggio cinematografico e la comunicazione attraverso il video; dalla pellicola al digitale: le nuove tecnologie; dall’idea al montaggio finale: fasi, ruoli e percorso realizzativo; scrivere il film: soggetto e sceneggiatura; la recitazione nel cinema; tecniche di ripresa; la fotografia; le luci, il suono, la musica; il montaggio con i nuovi software e l’elaborazione digitale delle immagini; pre-produzione, piano di lavoro, assegnazione ruoli e organizzazione generale per la realizzazione del documentario – aggiunge testualmente l’articolo online. Le lezioni si svolgeranno negli istituti  “Volta”, “Aterno-Manthonè”, Liceo artistico “MI.BE” e la S.S. Primo grado “U.Foscolo” comprensivo 1. In quest’ultima location, giovedì 23 e venerdì 24 febbraio 2023, sono in programma i casting per la scelta degli attori che parteciperanno alle riprese – si apprende dalla nota stampa. Successivamente sarà prodotto un documentario, intitolato “Il confine – storie di ragazzi, matti e giganti nel quartiere più bello del mondo”. I ragazzi affiancheranno la troupe composta da professionisti del settore diretti da Walter Nanni – precisa la nota online. L’opera cinematografica, che avrà anche una valenza didattica, sarà realizzata con un linguaggio moderno e comunicativo affinché possa essere di facile fruizione da parte del pubblico più giovane – recita la nota online sul portale web ufficiale. Una volta terminato, il film sarà presentato agli organi d’informazione locale e nazionale e sarà inviato a tutti i principali festival del cinema italiani e internazionali e distribuito negli istituti scolastici d’istruzione di primo e secondo grado – riporta testualmente l’articolo online. “Rendere protagonisti i nostri ragazzi e consentire di raccontarsi rappresenta un intervento concreto nel loro mondo – ha detto Marina Falivene, Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Abruzzo – una rete di integrazione sociale e di comunicazione attraverso un prodotto cinematografico che tratti le problematiche minorili significa affrontare e sviscerare le insidie che possono manifestarsi durante il periodo dell’infanzia e dell’adolescenza – si legge sul sito web ufficiale. Così si entra in campo attuando la vera prevenzione e per questo ringrazio vivamente il presidente del Corecom La Rana e tutti i componenti del Comitato, per aver supportato questa iniziativa”. Il presidente del Corecom La Rana ha sottolineato come Cineager sia “un progetto importante ambizioso che abbiamo condiviso con la Garante dell’Infanzia sin dal primo momento – aggiunge testualmente l’articolo online. Abbiamo voluto fortemente essere una valida spalla e un grande sponsor di questa iniziativa perché va a incidere con quelle che solo le funzioni stesse del Corecom, soprattutto su tematiche come bullismo e cyberbullismo – aggiunge testualmente l’articolo online. Sono sicuro che il progetto, che avrà i natali qui a Pescara, potrà avere una replicabilità non solo all’interno della nostra regione ma anche fuori dai confini abruzzesi”. Il garante dei detenuti Cifaldi ha sottolineato come questa sia una iniziativa molto importante dal punto di vista della prevenzione – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. “E’ fondamentale – ha spiegato – partire dal territorio, dalla periferia, per costruire una realtà di legalità. Oggi ci siamo trovati a condividere questo progetto che serve per partire dai giovani per costruire con loro una realtà dove è possibile condividere spazi liberi come campi sportivi, attività culturali e cinema come in questo caso – Il lungometraggio sarà a disposizione della città e dell’intera nazione – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. Il carcere interviene anche in questa situazione come portatore di legalità con un messaggio positivo”. “Si sta lavorando su queste aree con l’obiettivo di superare la dicotomia tra centro e periferia – ha sottolineato il prefetto Di Vincenzo plaudendo all’iniziativa – si sta facendo tanto e sicuramente lavorare sul piano culturale può fare la differenza – si legge sul sito web ufficiale. Ritengo che confrontarsi sia fondamentale e per questo risulta indispensabile promuovere iniziative come questa che danno spazio all’arte cinematografica nelle scuole”. Guerino Testa è intervenuto in video collegamento dalla Camera dei Deputati: “Sta nascendo un lavoro concertato, molto ambizioso che mette al centro la famiglia, i giovani, il sociale, i problemi adolescenziali – Una iniziativa di grande valenza, nell’ottica di agire in modo sempre più incisivo sulla prevenzione, contro il degrado sociale che purtroppo dilaga nel mondo degli adolescenti – precisa il comunicato. Già al Senato, durante un convegno sul bullismo nel dicembre scorso, evidenziai come il progetto abruzzese sia un modello da seguire e con la stessa Garante Falivene stiamo ragionando su un disegno di legge nazionale che, partendo dall’esperienza di casa nostra, possa essere esteso anche alle altre regioni – Nei prossimi giorni organizzeremo un incontro con tutte le parti interessate”. “Non credo sarà un semplice progetto da cui nascerà un film; penso invece sarà un vero e proprio viaggio insieme ai ragazzi e alla mia troupe dentro il cuore della mia città. Realizzerò il documentario attraverso il punto di vista dei più giovani – aggiunge la nota pubblicata. Il confine sarà un lungometraggio realizzato nel quartiere Rancitelli di Pescara, incentrato sulle storie, sulle idee e sui sogni delle ragazze e dei ragazzi di uno dei quartieri più difficili e degradati d’Italia, spesso al centro della cronaca locale e nazionale per fatti criminali – ha spiegato il regista Walter Nanni – Il nostro intento è sviluppare un racconto appassionante ed emozionante del quartiere e della sua gente, del rapporto che i ragazzi e gli adulti hanno con la realtà e con il web, attraverso interviste e immagini esclusive realizzate con le più moderne tecnologie”. 

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio stampa dell’Emiciclo. I dettagli della nota, della quale viene qui riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 16, anche mediante il sito internet del Consiglio Regionale d’Abruzzo, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: emiciclonews.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime