venerdì, Giugno 14, 2024
HomeAttualitàRegione Abruzzo, la nota: PNRR: la Regione Abruzzo sceglie il ReGis

Regione Abruzzo, la nota: PNRR: la Regione Abruzzo sceglie il ReGis

Regione Abruzzo, ultimissima pubblicata sul sito ufficiale:

Si tratta del sistema gestionale unico di monitoraggio, rendicontazione e controllo dei progetti

L’AQUILA, 10 gen. – “Abbiamo deciso di dotarci del Regis, il modello gestionale unico, nato per il monitoraggio, la rendicontazione e il controllo delle misure e dei progetti finanziati dal Pnrr, avendo ricevuto dal Ministero delle Finanze l’assicurazione della piena interoperabilità con i sistemi regionali”. Così il direttore della Presidenza, Emanuela Grimaldi, ha dichiarato al termine della videoconferenza – organizzata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, in collaborazione con il Dipartimento per le Politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei ministri e l’Agenzia per la coesione territoriale – per presentare l’innovativo strumento che consentirà di avere, in tempo reale, tutte le informazioni relative ai progetti – precisa il comunicato. “Le funzionalità di questo nuovo sistema gestionale – spiega Emanuela Grimaldi – forniranno alla nostra amministrazione un supporto determinante per la gestione di tutti i programmi, non solo dunque quelli relativi al Piano nazionale di ripresa e resilienza, ma anche i Pon, i Programmi operativi nazionali, i Por, i programmi operativi regionali, senza dimenticare il Psc, il Piano sviluppo e coesione – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. Il Regis, raccogliendo tutte le informazioni relative agli investimenti e interagendo con i sistemi e le banche dati istituzionali, costituirà una importante leva per rendere più efficiente la spesa e rafforzare la capacità amministrativa”. All’incontro di questa mattina, collegandosi in modalità remota dagli uffici regionali di Pescara e L’Aquila, hanno preso parte i dirigenti e i funzionari dei servizi interessati alla programmazione nazionale ed europea, insieme all’Autorità di Gestione dei fondi Fesr-Fse, Carmine Cipollone – recita la nota online sul portale web ufficiale. “Il nostro obiettivo – sottolinea l’Adg – è quello di utilizzare, quanto prima, il Regis, per avere così una fotografia esatta e immediata dell’andamento dei progetti e della attuazione delle risorse, favorendo un allineamento conoscitivo ed evitando la sovrapposizione di finanziamenti”. Il ReGis conta, al momento, quasi trentamila utenti, la metà dei quali ha utilizzato i percorsi di formazione attivati dal Ministero – Oltre 180 mila i progetti già censiti, numero che, secondo i funzionari del Mef, è destinato a crescere rapidamente, una volta che il sistema sarà reso funzionale anche per i fondi Sie, i fondi strutturali di investimento europei – precisa la nota online. “Il nostro obiettivo – conclude Emanuela Grimaldi – è ora quello di predisporre un piano di lavoro per rendere operativo il Regis e attivare l’operabilità con i sistemi già esistenti”. Un’occasione unica che, aggiunge Emanuela Murri, responsabile della programmazione nazionale, “va di pari passo con una più ampia strategia, tesa alla piena complementarietà dei fondi e delle diverse programmazioni” Com.Eu/2023/01/10

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dalla Regione Abruzzo e pubblicata online sul sito istituzionale. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, riportato integralmente, e’ stata divulgata, alle ore 18, anche mediante il sito internet della Regione Abruzzo, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: regione.abruzzo.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime