giovedì, Luglio 25, 2024
HomeAttualitàRicostruzione: D’Annuntiis, 11mila cantieri completati

Ricostruzione: D’Annuntiis, 11mila cantieri completati

La Regione Abruzzo comunica quanto segue attraverso il proprio portale istituzionale:Avviato processo di ricostruzione per il 95% delle opere pubblicheRoma, 10 lug. – L’assessore regionale alle Infrastrutture e Lavori Pubblici, Umberto D’Annuntiis, ha partecipato questa mattina a Roma, presso la Biblioteca Chigiana di Palazzo Chigi, alla presentazione, da parte del Commissario straordinario Guido Castelli, del Rapporto sulla ricostruzione del Centro Italia aggiornato a maggio 2024.Sono 20mila i cantieri autorizzati di cui oltre 11mila completati; avviato il processo di ricostruzione per il 95% delle opere pubbliche, la ricostruzione privata nei primi cinque mesi del 2024 fa segnare un +16,64% di risorse erogate sul 2023 e +41,71% sul 2022.Alla conferenza stampa, oltre al Commissario Guido Castelli, erano presenti il sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Lucia Albano, il senatore Guido Quintino Liris,  i Presidenti della Regione Marche, Francesco Acquaroli, e della Regione Umbria, Donatella Tesei e gli assessori alla Ricostruzione della Regione Lazio, Manuela Rinaldi e ai Lavori Pubblici e Infrastrutture della Regione Abruzzo, Umberto D’Annuntiis.”E’ stata un’importante occasione – ha dichiarato l’assessore D’Annuntiis – per fare il punto sulla situazione attuale e discutere delle sfide e delle prospettive future della ricostruzione dopo i terremoti che hanno colpito l’Abruzzo – recita il testo pubblicato online. Voglio, inoltre, ringraziare il direttore dell’USR Abruzzo, Vincenzo Rivera, e tutta la struttura per i risultati raggiunti nella nostra regione, facendo in modo come da un tragico evento si potesse creare un’opportunità per il rilancio del nostro territorio”. US 240710

Lo riporta una nota diffusa, nelle ultime ore, dal servizio informazione della Regione Abruzzo. I dettagli della nota, della quale viene qui riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 18, anche mediante il sito internet della Regione Abruzzo, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: regione.abruzzo.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime