giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeAttualitàVasto, PRESENTATO IL PIANO DI EMERGENZA COMUNALE

Vasto, PRESENTATO IL PIANO DI EMERGENZA COMUNALE

Vasto, nuova nota diramata in giornata dal Comune attraverso il proprio sito web ufficiale:

Questa mattina il sindaco Francesco Menna nella Sala Consiliare ha presentato il Piano di emergenza comunale – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. Erano presenti insieme al sindaco gli assessori Alessandro d’Elisa, Nicola Della Gatta, Carlo Della Penna, Licia Fioravante, Paola Cianci il consigliere Nicola Di Stefano delegato della Protezione Civile, i componenti del Centro Operativo Comunale, Eustachio Frangione della Protezione Civile insieme ad alcuni volontari del gruppo comunale, il Comandante della Polizia locale Giuseppe Del Moro, il Comandante della Capitaneria di Porto Stefano Varone, il segretario comunale Pasquale De Falco, i dirigenti  Alfonso Mercogliano e Stefano Monteferrante  e gli alunni del primo B SA del Polo Liceale “R. Mattioli” di Vasto  in occasione del Festival della Scienza – La Regione Abruzzo con le “Linee Guida per i Piani Comunali ed intercomunali di emergenza” ha voluto fornire indicazioni utili per la predisposizione da parte dei Comuni di Piani Comunali ed Intercomunali di Protezione Civile – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. La definizione di procedure standardizzate per i tutti i Comuni si rende necessaria al fine di consentire l’attivazione dei sistemi comunali di protezione civile, con il coordinamento e l’ottimizzazione di tutte le risorse presenti sul territorio, potendo così operare con la massima sinergia in caso di emergenza – si legge sul sito web ufficiale. Le indicazioni riportate risultano allineate con gli indirizzi operativi definiti a livello nazionale dal Dipartimento della Protezione Civile per tutte le Regioni italiane – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale.  “Il Piano di emergenza rappresenta l’insieme delle procedure d’intervento da attuare al verificarsi di un evento emergenziale, garantendo il coordinamento delle strutture chiamate a gestire l’emergenza – viene evidenziato sul sito web. Il Piano definisce le principali azioni da svolgere ed i soggetti da coinvolgere al verificarsi di un evento emergenziale e – ha evidenziato il sindaco Francesco Menna – riporta il flusso delle informazioni che deve essere garantito tra i soggetti istituzionali (in particolare, Sindaco, Prefetto, Presidenti di Provincia e Regione) e tra il Comune e i soggetti operanti sul territorio che concorrono alla gestione dell’emergenza, nonché le azioni per garantire la tempestiva comunicazione/informazione della popolazione”.  Ad illustrare il Piano di emergenza è stato Angelo Marzella funzionario del Centro Operativo Comunale – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale.   Il Sindaco in qualità di Autorità di Protezione Civile per il suo Comune, attiva, a seconda della fase di allerta, il Centro Operativo Comunale (C.O.C.), ossia il centro di coordinamento che lo supporterà nella gestione dell’emergenza per assicurare una direzione unitaria e coordinata dei servizi di soccorso ed assistenza alla popolazione, grazie alle Funzioni di Supporto – recita il testo pubblicato online. Il modello d’intervento deve essere quanto più flessibile e sostenibile: il numero delle funzioni di supporto che vengono attivate in emergenza viene valutato dal sindaco sulla base del contesto operativo nonché sulla capacità del Comune, di sostenerne l’operatività per il periodo emergenziale – si apprende dalla nota stampa. Il Piano prevede anche una specifica cartografia, che individua aree di emergenza ed aree di rischio – riporta testualmente l’articolo online.  Le aree di emergenza vengono distinte in aree di ammassamento, attesa e accoglienza; le aree di rischio si distinguono invece a seconda della diversa tipologia di emergenza – si apprende dal portale web ufficiale.  L’obiettivo strategico principale della comunicazione in emergenza è un’informazione corretta e tempestiva sull’evoluzione del fenomeno previsto o in atto, sulle attività di soccorso e assistenza messe in campo per fronteggiare le criticità, sull’attivazione di componenti e strutture operative del sistema di protezione civile, sui provvedimenti adottati e, più in generale, su tutti quei contenuti che possono essere utili al cittadino sia nell’imminenza di un evento, sia nelle fasi acute di una emergenza sia nelle successive attività per il superamento dell’emergenza stessa (norme di autotutela, attivazione di sportelli, numeri verdi, ecc.). E’ predisposto un proprio piano di informazione e comunicazione – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. L’informazione alla popolazione si svilupperà considerando tre differenti fasi:   informazione preventiva;                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      informazione in stato di emergenza;                                                                                                                                                                                                                                                                                                      informazione in stato post emergenza – si apprende dal portale web ufficiale. Il Piano è soggetto ad aggiornamenti continui, ultimata questa ultima nuova pianificazione e redazione adesso il documento proseguirà il suo iter burocratico passando per il Consiglio comunale e la Regione Abruzzo – aggiunge testualmente l’articolo online. Prima di diventare uno strumento di diffusione sul territorio di buone norme di Protezione Civile – recita la nota online sul portale web ufficiale.    

Questa mattina il sindaco Francesco Menna nella Sala Consiliare ha presentato il Piano di emergenza comunale – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. Erano presenti insieme al sindaco gli assessori Alessandro d’Elisa, Nicola Della Gatta, Carlo Della Penna, Licia Fioravante, Paola Cianci il consigliere Nicola Di Stefano delegato della Protezione Civile, i componenti del Centro Operativo Comunale, Eustachio Frangione della Protezione Civile insieme ad alcuni volontari del gruppo comunale, il Comandante della Polizia locale Giuseppe Del Moro, il Comandante della Capitaneria di Porto Stefano Varone, il segretario comunale Pasquale De Falco, i dirigenti  Alfonso Mercogliano e Stefano Monteferrante  e gli alunni del primo B SA del Polo Liceale “R. Mattioli” di Vasto  in occasione del Festival della Scienza –

La Regione Abruzzo con le “Linee Guida per i Piani Comunali ed intercomunali di emergenza” ha voluto fornire indicazioni utili per la predisposizione da parte dei Comuni di Piani Comunali ed Intercomunali di Protezione Civile – recita la nota online sul portale web ufficiale. La definizione di procedure standardizzate per i tutti i Comuni si rende necessaria al fine di consentire l’attivazione dei sistemi comunali di protezione civile, con il coordinamento e l’ottimizzazione di tutte le risorse presenti sul territorio, potendo così operare con la massima sinergia in caso di emergenza – Le indicazioni riportate risultano allineate con gli indirizzi operativi definiti a livello nazionale dal Dipartimento della Protezione Civile per tutte le Regioni italiane – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale.

 “Il Piano di emergenza rappresenta l’insieme delle procedure d’intervento da attuare al verificarsi di un evento emergenziale, garantendo il coordinamento delle strutture chiamate a gestire l’emergenza – si apprende dal portale web ufficiale. Il Piano definisce le principali azioni da svolgere ed i soggetti da coinvolgere al verificarsi di un evento emergenziale e – ha evidenziato il sindaco Francesco Menna – riporta il flusso delle informazioni che deve essere garantito tra i soggetti istituzionali (in particolare, Sindaco, Prefetto, Presidenti di Provincia e Regione) e tra il Comune e i soggetti operanti sul territorio che concorrono alla gestione dell’emergenza, nonché le azioni per garantire la tempestiva comunicazione/informazione della popolazione”.

 Ad illustrare il Piano di emergenza è stato Angelo Marzella funzionario del Centro Operativo Comunale – si apprende dalla nota stampa.   Il Sindaco in qualità di Autorità di Protezione Civile per il suo Comune, attiva, a seconda della fase di allerta, il Centro Operativo Comunale (C.O.C.), ossia il centro di coordinamento che lo supporterà nella gestione dell’emergenza per assicurare una direzione unitaria e coordinata dei servizi di soccorso ed assistenza alla popolazione, grazie alle Funzioni di Supporto – aggiunge testualmente l’articolo online.

Il modello d’intervento deve essere quanto più flessibile e sostenibile: il numero delle funzioni di supporto che vengono attivate in emergenza viene valutato dal sindaco sulla base del contesto operativo nonché sulla capacità del Comune, di sostenerne l’operatività per il periodo emergenziale – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. Il Piano prevede anche una specifica cartografia, che individua aree di emergenza ed aree di rischio – riporta testualmente l’articolo online.

 Le aree di emergenza vengono distinte in aree di ammassamento, attesa e accoglienza; le aree di rischio si distinguono invece a seconda della diversa tipologia di emergenza –

 L’obiettivo strategico principale della comunicazione in emergenza è un’informazione corretta e tempestiva sull’evoluzione del fenomeno previsto o in atto, sulle attività di soccorso e assistenza messe in campo per fronteggiare le criticità, sull’attivazione di componenti e strutture operative del sistema di protezione civile, sui provvedimenti adottati e, più in generale, su tutti quei contenuti che possono essere utili al cittadino sia nell’imminenza di un evento, sia nelle fasi acute di una emergenza sia nelle successive attività per il superamento dell’emergenza stessa (norme di autotutela, attivazione di sportelli, numeri verdi, ecc.).

E’ predisposto un proprio piano di informazione e comunicazione – recita la nota online sul portale web ufficiale.

L’informazione alla popolazione si svilupperà considerando tre differenti fasi:

 

informazione preventiva;                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      informazione in stato di emergenza;                                                                                                                                                                                                                                                                                                      informazione in stato post emergenza – si legge sul sito web ufficiale.

Il Piano è soggetto ad aggiornamenti continui, ultimata questa ultima nuova pianificazione e redazione adesso il documento proseguirà il suo iter burocratico passando per il Consiglio comunale e la Regione Abruzzo – riporta testualmente l’articolo online. Prima di diventare uno strumento di diffusione sul territorio di buone norme di Protezione Civile – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale.

 

 

Lo riporta una nota diffusa, in giornata, dal Comune di Vasto e online sul portale istituzionale dell’Ente. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, riportato integralmente, e’ stata divulgata, alle ore 13, anche mediante il canale web istituzionale del Comune di Vasto, sul quale ha trovato spazio la notizia. Fonte del comunicato: comune.vasto.ch.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime