lunedì, Luglio 22, 2024
HomeAttualitàChieti, Dissesto idrogeologico, nuova Ordinanza sindaco di interdizione di un edificio

Chieti, Dissesto idrogeologico, nuova Ordinanza sindaco di interdizione di un edificio

Comune di Chieti, ultime dal sito web istituzionale:Chieti, 26 giugno 2024 – Nella mattinata di oggi il sindaco Diego Ferrara ha firmato un’ordinanza che prevede l’interdizione dell’edificio denominato Parca Domus e situato in via Fontevecchia n. 9 a causa delle condizioni di sicurezza del fabbricato lesionato per cause inerenti il dissesto idrogeologico a cui è soggetta la zona – si apprende dal portale web ufficiale. Il provvedimento è stato inviato a tutti i soggetti di competenza per l’opportuna conoscenza e notifica – I residenti dello stabile potranno contattare gli uffici della Protezione civile comunale per fare istanza circa il contributo di autonoma sistemazione e l’attivazione delle azioni conseguenti – precisa il comunicato.   L’ordinanza è nel link e riportata di seguito nei tratti salienti: https://ww2.gazzettaamministrativa – si apprende dal portale web ufficiale. it/opencms/opencms/_gazzetta_amministrativa/albo_pretorio/_abruzzo/_comuni/_chieti/ordinanze/2024/Pratica_1719398683588/ordinanza_n._182-2024.pdf   “Tenuto conto del sopralluogo tecnico effettuato in loco in data 21/05/2024 finalizzato ad una valutazione speditiva delle condizioni di sicurezza del fabbricato – si legge nel testo – richiamata la nota al Prot. 0017778 del 08.03.2024 con cui l’Agenzia Regionale di Protezione Civile ha trasmesso lo studio effettuato dal Dipartimento di Ingegneria e Geologia dell’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti – Pescara, che valida ulteriormente la presenza di una condizione estremamente pericolosa per tutta l’area di Santa Maria perimetrata con la Deliberazione della Giunta Comunale n. 464 del 26 Luglio 2023; considerato che gli approfondimenti e i monitoraggi effettuati evidenziano nel corso degli ultimi mesi un continuo evolversi del trend “deformativo” in corso nell’area dove è anche ricompreso il Condominio Parva Domus; rilevato dalla relazione tecnica di intervento agli atti d’ufficio che: il fabbricato risulta interessato da importanti cedimenti diffusi, dalla perdita di orizzontalità degli orizzontamenti e dalla mancata funzionalità di diversi infissi; che è stata riscontrata una particolare condizione di criticità del pilastro posizionato allo spigolo sud del vano scala caratterizzato da un importante cedimento locale: sul fabbricato si riscontra “la presenza di diffuse lesioni di tipo danno leggero (≤ 2 mm) per un’estensione minore di 1/3 della superficie del fabbricato, di tipo medio-grave (> 2 mm e ≤5 mm) per un’estensione minore di 1/3 e di tipo gravissimo (> 5 mmm) per un’estensione minore di 1/3, chiaramente visibili sulle tamponature e tramezzature”. Sottolineato che: le modalità ordinarie di risoluzione della criticità in corso non possono essere immediatamente attivate e che lo stato di fatto conforma una situazione di contingibilità e urgenza in ragione del movimento franoso che ha carattere di straordinarietà, accidentalità e imprevedibilità. Ritenuto pertanto indifferibile ed urgente per le motivazioni di cui sopra, procedere all’interdizione del fabbricato in oggetto a salvaguardia della incolumità degli occupanti (immobile identificato catastalmente al Fg 29 Pt 4194); VISTO l’art. 54 comma 4 del DLgs 267/2000 secondo cui il Sindaco, quale ufficiale di governo, adotta con atto motivato provvedimenti, anche contingibili e urgenti, al fine di prevenire e di eliminare gravi pericoli che minacciano la sicurezza urbana e la pubblica incolumità”.    

E’ quanto si legge in una nota ufficiale diffusa, nelle ultime ore, dal Comune teatino e online sul portale istituzionale dell’Ente. I dettagli della nota, della quale viene qui riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 13, anche sulle pagine del portale web del Comune di Chieti, sul quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte: comune.chieti.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime