giovedì, Luglio 25, 2024
HomePoliticaConsiglio Regionale, la nota. Pepe (PD) su caccia e trasporto pubblico

Consiglio Regionale, la nota. Pepe (PD) su caccia e trasporto pubblico

Consiglio Regionale dell’Abruzzo, nuovo comunicato diramato attraverso l’Ufficio Stampa dell’Emiciclo:– Pepe (PD):”Marsilio e Imprudente sulla caccia prendono un granchio, anzi due”. “Sono davvero errori grossolani quelli che la Regione Abruzzo a guida centro destra sta commettendo sulle politiche relative alla caccia – si legge sul sito web ufficiale. Due giorni fa il Tar ha sollevato la questione di legittimità costituzionale della Legge Regionale n.11 del 2023 in tema di nomina dei rappresentanti nei Comitati di Gestione degli ATC e, sempre pochi giorni fa, le associazioni dei cacciatori hanno chiesto di fermare l’iter procedurale del calendario venatorio 2024-2025, per rivedere e correggere la bozza dell’Assessore, chiamando in causa direttamente il Presidente Marsilio” dichiara il consigliere regionale Dino Pepe – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. “Per quanto riguarda la legge Regionale sui Comitati di Gestione degli ATC, la Regione ha scelto di inserire una seconda soglia di sbarramento a quella già prevista dalla norma precedente, finendo per favorire oltremodo alcune Associazioni con più iscritti rispetto al principio di proporzionalità della rappresentanza – si apprende dal portale web ufficiale. Sostanzialmente un “premio di maggioranza”. Ora la questione passerà al vaglio della Corte Costituzionale – Se quest’ultima dovesse ritenere, come rilevato dal Tar, che la doppia soglia di sbarramento viola i principi di uguaglianza e proporzionalità, la Legge verrà dichiarata incostituzionale e di conseguenza sarà annullata – Più volte le opposizioni,  nella passata legislatura, hanno chiesto di modificare la norma, passata in Consiglio in modo frettoloso e senza il necessario confronto con tutte le associazioni, proprio al fine di evitare contenziosi” prosegue Pepe – si apprende dalla nota stampa. “Sul calendario venatorio 2024-2025, come detto, le associazioni lamentano atti e procedure confuse e contraddittorie che mortificano ancora una volta il ruolo della caccia anche come strumento di gestione e conservazione della fauna selvatica e del territorio: un elemento fondamentale che dovrebbe suggerire a Marsilio e Imprudente un confronto costante con la categoria e con tutti i portatori d’interesse – si apprende dalla nota stampa.   Basti pensare agli aumenti dei danni da fauna selvatica, ormai senza controllo e senza programmazione” aggiunge il Consigliere PD. “Ancora una volta sulla caccia abbiamo la conferma della assoluta assenza di una visione di insieme e di una strategia da parte della maggioranza regionale – si apprende dalla nota stampa. Purtroppo dopo 6 anni siamo di fronte solo a promesse mancate” conclude Pepe – recita la nota online sul portale web ufficiale. Trasporto pubblico, Pepe:”Anni di appelli su sicurezza e qualità dei servizi caduti nel vuoto”. “Il 4 Giugno in Abruzzo i lavoratori del settore trasporti di  CGIL, CISL e UIL, hanno  scioperato per quattro ore – si apprende dalla nota stampa. Una protesta alla quale sindacati e lavoratori hanno fatto ricorso dopo anni di appelli su sicurezza e qualità dei servizi, caduti nel vuoto, alla Regione e all’azienda TUA” dichiara il Consigliere regionale Dino Pepe – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. “Negli ultimi giorni ad inasprire ancora di più la situazione è intervenuta la scelta aziendale di ridurre servizi e posti di lavoro in modo particolare sulla provincia finora più penalizzata: quella teramana – si legge sul sito web ufficiale. Triste esempio la cancellazione della corsa diretta Giulianova-San Benedetto – recita il testo pubblicato online. Un danno ai lavoratori certamente, ma anche a tutti i cittadini del nostro territorio che assistono impotenti a riduzioni di corse e a continui disservizi” continua il Consigliere Dem. “Mi chiedo, come hanno ragionevolmente fatto anche i rappresentanti sindacali, se Marsilio e il suo assessore competente abbiano contezza dei disagi e dei danni che questo stato delle cose comporta per i lavoratori e per il  territorio teramano – recita il testo pubblicato online. Questa provincia ha già perso servizi importanti soprattutto nelle aree interne e terremotate, si è vista rifiutare l’introduzione del biglietto unico di trasporto, è penalizzata nell’assegnazione del chilometraggio e mortificata nelle sue politiche ambientali da un trasporto pubblico sempre più carente, nel silenzio di chi la rappresenta in maggioranza” conclude Pepe – (com/red)

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio informazione del Consiglio Regionale d’Abruzzo. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente nel presente articolo il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 10, anche sulle pagine del portale web del Consiglio Regionale d’Abruzzo, sul quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte: emiciclonews.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime