martedì, Settembre 26, 2023
HomeCronacaCarabinieri, Aroma chimico in condimento tartufo, denunciato imprenditore

Carabinieri, Aroma chimico in condimento tartufo, denunciato imprenditore

Carabinieri, nuovo comunicato online sul sito nella sezione notizie:

CHIETI, 09 FEB – Vendeva un condimento aromatizzato al tartufo, dichiarando falsamente che quello utilizzato era un aroma naturale – recita la nota online sul portale web ufficiale. Un imprenditore della provincia di Chieti e’ stato denunciato per frode in commercio dal militari del Nucleo Investigativo di Polizia ambientale agroalimentare e forestale del gruppo Carabinieri Forestale di Chieti – precisa la nota online. In particolare i militari hanno trovato in vendita on-line sul sito aziendale un “condimento aromatizzato al tartufo, con estratto naturale di tartufo bianco”, nel cui processo produttivo il tartufo non era presente, nemmeno in infinitesima parte – recita la nota online sul portale web ufficiale. Le indagini dei Carabinieri della Tutela Forestale hanno accertato che l’aroma utilizzato era una sostanza aromatizzante che, ai sensi del Regolamento Ue 1334/2008, e’ di natura chimica – si legge sul sito web ufficiale. L’aroma infatti deriva prevalentemente dall’utilizzo di bismetiltiometano, una sostanza naturalmente presente nei tartufi, che viene sintetizzata nei laboratori con processi di natura chimica – viene evidenziato sul sito web. Per l’imprenditore l’accusa e’ aver consegnato agli acquirenti un prodotto con caratteristiche ed ingredienti diversi da quanto dichiarato – recita il testo pubblicato online. L’utilizzo degli aromi sintetici e’ regolamentato a livello comunitario ed il relativo consumo non crea rischi per la salute – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. .

E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio informazione Arma dei Carabinieri. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente nel presente articolo il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 17, anche sulle pagine del portale web Arma dei Carabinieri, sezione Comunicati Stampa, sul quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte: carabinieri.it

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime