venerdì, Giugno 14, 2024
HomeCronacaPolizia, comunicato: L’AQUILA : POLIZIA DI STATO: GIOVANE RUMENO SFUGGE ALL’ARRESTO RENDENDOSI...

Polizia, comunicato: L’AQUILA : POLIZIA DI STATO: GIOVANE RUMENO SFUGGE ALL’ARRESTO RENDENDOSI LATITANTE PER SETTE ANNI E IERI SI E’ PRESENTATO SPONTANEAMENTE IN CARCERE.

Polizia, la nuova nota online dalle questure pubblicata sul sito web istituzionale, sezione Questura di L’Aquila:

Un cittadino rumeno,  ricercato dalla polizia aquilana dal 2014, si e’ presentato spontaneamente al carcere “Le Costarelle”  ponendo fine alla sua latitanza – viene evidenziato sul sito web. Lo straniero ritenuto responsabile, unitamente al fratello e a un terzo connazionale, di  rapina,  estorsione e una serie di furti commessi in danno di esercizi commerciali  nel capoluogo, era riuscito all’epoca a far perdere le proprie tracce mentre il fratello ed il complice venivano arrestati – precisa il comunicato. Ieri sera, poco dopo le 20, gli uomini della squadra mobile, che all’epoca erano riusciti  con una laboriosa attività di indagine a raccogliere numerosi elementi a carico dei tre stranieri, sono rimasti sorpresi dalla telefonata ricevuta dal personale del carcere aquilano che li avvisava dell’insolita ed inaspettata visita dell’uomo – recita il testo pubblicato online. Dopo aver verificato che il provvedimento restrittivo fosse ancora in atto gli investigatori raggiungevano l’istituto penitenziario per la consegna del provvedimento restrittivo, notificato al giovane rumeno dal personale del carcere – si apprende dalla nota stampa.  

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio informazione della Polizia di Stato per la Questura di L’Aquila. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente nel presente articolo il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 13, anche mediante il canale web istituzionale della Polizia di Stato, area Questure online – sezione Questura di L’Aquila, sul quale ha trovato spazio la notizia. Fonte del comunicato: questure.poliziadistato.it

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime