domenica, Aprile 14, 2024
HomeCronacaPOLIZIA DI STATO DI L’AQUILA: IL 2022 DELLA POLIZIA STRADALE.

POLIZIA DI STATO DI L’AQUILA: IL 2022 DELLA POLIZIA STRADALE.

Polizia, nuovo comunicato online sul sito nella sezione Questura di L’Aquila:

L’anno appena trascorso, è stato caratterizzato da un pressante impegno per la Polizia Stradale, Specialità della Polizia di Stato, che ha affrontato la ripresa delle attività ed il conseguente aumento del traffico veicolare, dopo le ristrettezze dovute alla pandemia da Covid 19. Il Compartimento Polizia Stradale “Abruzzo e Molise” ha messo in campo 11.110 pattuglie sulle autostrade A/24 – A/25 e A/14 e 8659 pattuglie sulla viabilità ordinaria – si legge sul sito web ufficiale. Più di 37.000 le infrazioni al Codice della Strada accertate complessivamente, di cui 4584 per mancato rispetto dei limiti di velocità o velocità pericolosa, 1870 per mancato uso delle cinture di sicurezza e 1130 per uso di telefonini, smartphone o tablet alla guida; circa 2.200 i controlli ai trasporti professionali – aggiunge la nota pubblicata. Il fenomeno infortunistico sulle autostrade è stato sostanzialmente stabile con 1046 incidenti rilevati nel 2022, contro i 1033 dell’anno precedente: 5 le persone decedute e163 quelle ferite – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. Notevoli risultati anche nel contrasto dei reati di competenza – si apprende dal portale web ufficiale. Sono 21 le persone e arrestate in flagranza di reato e 660 quelle denunciate  in stato di libertà, 112 delle quali per frodi assicurative, 45 per riciclaggio, 10 per furti all’interno di aree di servizio – recita il testo pubblicato online. 27 veicoli sono stati sequestrati penalmente e 21 compendio di furto rinvenuti e restituiti ai legittimi proprietari – Sottoposti a controlli amministrativi 157 attività, tra le quali autofficine, autodemolitori, agenzie disbrigo pratiche, autoscuole, commercio elettronico di auto usate) Anche per la viabilità ordinaria di Abruzzo e Molise il trend dell’incidentalità rilevata dalla Polizia Stradale non si discosta da quello dell’anno 2021, ma occorre attendere la pubblicazione dei rapporti Istat relativi alle regioni, per effettuare comparazioni utili, visto che in questa viabilità operano anche altre forze di polizia – Anche sul fronte della prevenzione, la Polizia Stradale non ha risparmiato energie per raggiungere l’obiettivo ambizioso di azzerare il numero delle vittime della strada – viene evidenziato sul sito web. Tutti gli utenti della strada, dal pedone, al conducente di monopattino, fino ad arrivare all’autotrasportatore, devono essere consapevoli che solo con condotte corrette si può salvaguardare la vita propria e degli altri – aggiunge la nota pubblicata. La parola d’ordine dunque dev’essere “prevenzione” che deve trovare sì applicazione nei vari settori come quello normativo o negli adeguamenti infrastrutturali, ma dev’essere anche la spinta propulsiva per una vera e propria rivoluzione culturale che ponga l’individuo e la sua condotta al centro dell’attenzione e lo si consideri il principale artefice del proprio destino – riporta testualmente l’articolo online. ICARO, BICISCUOLA, CHIRONE ED ANIA CARES, GUIDA E BASTA, INVERNO IN SICUREZZA E VACANZE SICURE sono solo alcune delle tantissime campagne di educazione stradale con cui la Polizia Stradale diffonde la cultura della guida consapevole – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. La Sezione Polizia Stradale di L’Aquila ha messo in campo circa 6.000 pattuglie sulle autostrade A/24 e A/25 e 2500 sulla viabilità ordinaria principale (SS17, SS5 e SS690) di tutta la provincia – si apprende dal portale web ufficiale. Sono stati perseguiti gli obiettivi primari assegnati dal Ministero dell’Interno alla Specialità della Polizia di Stato, ovvero contrasto alla velocità (400 contestazioni per velocità pericolosa e 1150 quelle per eccesso di velocità), guida sotto effetto di alcol e droga (3.904 i conducenti controllati con etilometro, 40 contestazioni per guida dopo aver assunto alcol e 8 per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti), controlli al trasporto merci (365 i veicoli commerciali controllati). Nell’anno sono state accertate complessivamente 9.706 infrazioni,  ritirate 180 patenti e 442 carte di circolazione, mentre in totale sono stati decurtati 10558 punti – I servizi istituzionali sono stati indirizzati alla vigilanza stradale, durante la quale sono stati soccorsi circa 2.500 conducenti in difficoltà: particolare attenzione nel periodo estivo è stata posta al contrasto della velocità nelle aree montane, specie quelle ricadenti nel parco Nazionale d’Abruzzo e quello del Gran Sasso e Monti della Laga, destinatari di un notevole afflusso turistico che in estate vede protagonisti anche gruppi numerosi di centauri, che si riversano sui percorsi montani particolarmente appetibili per gli amanti delle due ruote – si legge nella nota ufficiale pubblicata online sul sito web istituzionale. L’attività di prevenzione è stata accompagnata dall’attuazione di campagne di educazione stradale nelle scuole, nell’ambito dell’ormai conosciuto progetto Icaro, collaborazioni con enti e istituzioni, tra cui la facoltà di Ingegneria dell’Università di L’Aquila e l’evento della “Notte Europea della ricerca”, che ogni fine settembre impegna la Specialità nel capoluogo come ospite fissa sin dalla prima edizione, durante il quale vengono presentate le novità tecnologiche messe a disposizione degli operatori per svolgere il servizio istituzionale con sempre maggior affidabilità e in sicurezza – viene evidenziato sul sito web.

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, nelle ultime ore, dal servizio informazione della Polizia di Stato per la Questura di L’Aquila. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, riportato integralmente, e’ stata divulgata, alle ore 18, anche mediante il canale web istituzionale della Polizia di Stato, area Questure online – sezione Questura di L’Aquila, sul quale ha trovato spazio la notizia. Fonte del comunicato: questure.poliziadistato.it

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime